it

Una storia bellissima: la Viola vince ancora ed è in vetta

Scrivere e pronosticare di una stagione più bella di questa che sta vivendo, sarebbe stato troppo difficile.
La Pallacanestro Viola vince ancora, coinvolge pubblico e città e sorride, vincendo.
Battuta la corazzata Siaz Piazza Armerina accomodandosi, nuovamente, da capolista sulla vetta del torneo, accanto alla Virtus Ragusa,vincente nella sfida del sabato in casa contro Rende e dell’Orlandina che non riesce a domare il fattore campo del Barcellona.

Partita strepitosa, così come non si viveva da tanti anni al PalaCalafiore, sempre più festante, sempre più coinvolto, sempre più “pieno”: uno spot per famiglie, sportivi e tanti bambini(grande delegazione in arrivo dalle Scuole Basket di Pizzo Calabro e Vibo Valentia).

La sfida: Coach Cigarini sorprende tutto e tutti mandando in campo il reggino Russo dal primo minuto.
La Siaz, deve ancora fare a meno del fortissimo Mirko Gloria.
Gara palpitante ed equilibratissima.
Aguzzoli è l’uomo migliore nella prima parte di gara con un attento lavoro in attacco ed in difesa.
Reggio vola avanti di sei.
Coach Diamante chiama Time-out e raddrizza la situazione:il primo periodo termina 24 a 26 per gli ospiti.

Tanto,tantissimo equilibrio nel secondo periodo.
La Siaz dimostra di essere un osso durissimo da superare.
Reggio, con l’aiuto del pubblico finalizza con Tyrtyshnyk su tutti e trae ottime soluzioni in difesa ed in attacco da Seck e Mavric.
Un punto di vantaggio per i locali all’intervallo lungo.

Stessa musica anche nel terzo periodo: un vero e proprio combattimento cestistico.
Tanti uno contro uno vincenti per Marco Laganà mentre cresce, minuto dopo minuto l’impatto dell’ottimo Musikic.
Belle le schiacciate di Seck ed Aguzzoli per la Viola.
Lo staff tecnico neroarancio perde Ilario Simonetti per raggiunto limite dei falli.

Batti e ribatti anche nel quarto periodo.
Laganà e Giampieri per la Siaz, Aguzzoli, Mavric e Tyrtyshnyk per la Viola tengono botta.
Emin Mavric esalta il pubblico con una stoppata da cineteca.

Sarà ancora una volta Illia Tyrtyshnyk a firmare il break determinante.
Fondamentale la recuperata di Omar Seck.
La Siaz perde Laganà per cinque falli ma i giochi sono già fatti.
I “bambini con i baffi” non la smettono di stupire.

 

Pallacanestro Viola-Siaz Piazza Armerina 88-79
(24-26,21-18,13-13,30-22)
Viola:Aguzzoli 20,SImonetti,Konteh,Maksimovic 7,Mavric 16,Cessel 9, Seck 7,Binelli 6,Tyrtyshnik 23, Russo.All Cigarini Ass D’Agostino
Siaz:Savoca 6,Incremona,Rotondo 10,Genovese,Occhipinti 2,Minore,Laganà 16,Musikic 27,Giampieri 10,Scerbinskis 8.All Diamante Ass. Ceccato
Arbitri Filiesi di Chiaramonte di Gulfi d Migliaccio di Catanzaro

Leave a Reply