it

Simonetti: “Traggo la carica dal pubblico, Reggio è una platea meravigliosa”

 

E’ festa grande per la Myenergy Reggio Calabria.
La società neroarancio, cara al Presidente Carmelo Laganà, raggiunge la qualificazione al PlayOff per il salto di categoria.
I supporters dovranno aspettare mercoledì 8 maggio per veder ritornare in campo Capitan Binelli e compagni.
L’avversaria sarà nuovamente la Power Basket Salerno.
Il quarto di finale Playoff è programmato al meglio delle tre gare.
La Myenergy ritornerà a giocare tra le mura amiche il 12 maggio 2024 al PalaCalafiore con eventuale gara tre mercoledì 15 maggio sempre a Salerno.
Solo la vincente del Playoff otterrà l’accesso alla categoria superiore.
La perdente della finalissima, invece, avrà l’occasione di giocare lo spareggio con la medesima squadra del raggruppamento speculare dei gironi del Nord.
Sulla qualificazione alla postseason, ha parlato il giovane Ilario Simonetti:

“E’ stata una grandissima soddisfazione.
Il giorno dopo averla ottenuta è ancora più bello.
Un traguardo che ci meritavamo.
Siamo già alle prese con i nostri allenamenti quotidiani.
Siamo già con la testa verso la prossima partita nonostante sia passata solo qualche ora dalla qualificazione. Abbiamo estrema voglia di far bene”

Il mio infortunio avvenuto durante la gara?

“Posso tranquillizzare tutti.
Non avevo mai subito “crampi” in vita mia ed era solo questo: un problema di “crampi”
Mai successo non solo nella mia giovane carriera cestistica ma, in tutta la mia vita.
Faceva tanto caldo, avevo tanta carica ma anche tanta tensione.
Non vedo l’ora di poter riscattarmi sul campo”.

Progetti per il futuro in questa postseason?

“L’ultima fase, il Play-in-Gold è stata dura.
Noi, però, abbiamo sempre creduto di potercela fare.
L’obiettivo è arrivato.
Cercheremo di migliorare allenamento dopo allenamento.
Nulla è impossibile.”

Il mio percorso e l’esempio per i giovani?

“Io sono stato uno di loro e a dirla tutta, lo ero fino a qualche anno fa.
E’ bellissimo potere accogliere al Palasport giovani tifosi da ogni parte della Calabria per noi.
La tripla, volevo segnarla fortemente per i ragazzi dell’Eutimo Locri che mi sostengono sempre.
C’era un’atmosfera pazzesca. Non sentivamo “nulla”, parlando l’un l’altro.”

La pausa “lunga” in campionato prima del PlayOff?

“Un bene, sinceramente, sono convinto sia un bene. Possiamo ricaricare le batterie.
Abbiamo subito alti e bassi: avremo un po di tempo libero per “staccare”, per stare con le nostre famiglie e ritornare più carichi di prima”.

L’avversario al PlayOff?

“La Power Basket è una grande squadra, completa e forte, in tutti i ruoli.
Hanno grandi esterni. Forti individualità ma giocano bene di squadra. Mei è un giocatore di grandissima categoria, idem Chavez.
Servirà l’impresa”.

Reggio Calabria e la mia esperienza?

“Dovevo firmare alla Viola quando ero bambino, poi si fermò tutto.
Mi sono formato a Ferrara dove ho lavorato anche con Coach Cigarini e non credevo di potermi trovare così bene.
Guardando la platea prendo una carica forte.
Sento che il pubblico ci vuole bene.
Sono felice.
Il gruppo è meraviglioso: ci troviamo alla grande”.

Il Coach Cigarini ?

“E’ felice come noi.
E’ uno di noi.
Noi siamo un gruppo.
Forse neanche lui si aspettava questo volo così bello.
Un’annata super, contro ogni aspettativa con risultati da urlo.
Siamo calati nella seconda fase ma abbiamo raggiunto l’obiettivo.
La sintesi l’avete vista tutti: la conferenza “bagnata” a sigillo di quanto siamo uniti”

Leave a Reply