it

Sconfitta casalinga per la Viola contro la capolista Orzinuovi (53-81)

Nel recupero della diciannovesima giornata arriva una netta sconfitta casalinga per la Pallacanestro Viola contro la capolista Orzinuovi dell’ex coach nero arancio Marco Calvani, che si impone al PalaCalafiore con un perentorio 53-81, in una gara all’interno del quale l’equilibrio è regnato sovrano solo nei primi dieci minuti di gioco. Da segnalare l’esordio con la maglia nero arancio per il pivot nigeriano Yusuf Hamza.

PRIMO QUARTO

Equilibrato e bello da vedere il primo quarto di gioco al PalaCalafiore, con tanti canestri da una parte e dall’altra. Apre il fuoco il solito Marchini in casa Viola, mentre bisogna attendere tre minuti per vedere il primo canestro dal campo degli orceani, firmato Agbamu. 18 Viola, 22 Orzi. Recita così il tabellone luminoso del PalaCalafiore dopo i primi 10′.

SECONDO QUARTO

I ritmi rapidi e frizzantini avuti nel primo quarto di gioco al PalaCalafiore suonano già come un dolce ricordo nel secondo quarto, all’interno del quale Orzinuovi stringe le maglie in difesa e alza i ritmi in attacco, con Da Campo, Leonzio e Procacci che si iscrivono al festival del tiro da tre punti per gli orceani, capaci di segnare 25 punti nel secondo quarto di gioco, contro i 15 di una Viola con la coperta più corta che sembra accusare i primi segni di stanchezza dettati dalla seconda gara ravvicinata in 48 ore. All’intervallo lungo si va sul 33-47

TERZO QUARTO

Al rientro dall’intervallo lungo stenta a cambiare la musica al PalaCalafiore, con la capolista che domina a rimbalzo mettendo in seria difficoltà la Viola. Per i ragazzi di coach Motta arriveranno solamente 8 punti segnati nel terzo periodo, con l’intensità difensiva di Orzinuovi che tocca picchi altissimi e permette ai viaggianti di ottenere il massimo vantaggio sul +20. Spizzichini, Marchini e Farina gli ultimi a mollare in casa Viola.

QUARTO QUARTO

Alza ancor di più il volume in difesa Orzinuovi. Saranno solamente 20 i punti segnati dalla Viola nel secondo tempo, e questo permetterà al team di Marco Calvani di aggiornare il massimo vantaggio sul +30. La Viola prova a combattere fino alla fine, ma non basta. Passa Orzi 53-81

Pall. Viola Reggio Calabria – Agribertocchi Orzinuovi 53-81 (18-22, 15-25, 8-18, 12-16)

Pall. Viola Reggio Calabria: Davide Marchini 11 (1/5, 2/5), Stefano Spizzichini 10 (3/11, 0/0), Amar Balic 8 (1/2, 2/8), Simone Farina 8 (2/2, 0/1), Giambattista Davis 6 (3/4, 0/1), Federico Bischetti 5 (0/0, 1/1), Amedeo Tiberti 3 (1/5, 0/0), Hamza Yusuf 2 (1/3, 0/0), Michelangelo Laquintana 0 (0/1, 0/0), Alessandro Musolino 0 (0/0, 0/0), Fabio lorenzo Freno 0 (0/0, 0/0), Alessandro rosario Ziino 0 (0/0, 0/0)

Coach: Motta

Agribertocchi Orzinuovi: Ennio Leonzio 15 (2/6, 3/7), Giovanni Gasparin 13 (4/9, 1/1), Alessandro Procacci 12 (2/3, 2/4), Marco Planezio 11 (1/5, 3/5), Mattia Da campo 9 (2/5, 1/2), Riziero Ponziani 8 (2/6, 0/0), Destiny Agbamu 6 (2/3, 0/0), Nicolas Alessandrini 5 (2/4, 0/1), Emanuele Trapani 2 (1/4, 0/0), Emanuele Carnevale 0 (0/0, 0/0), Filippo Gallo 0 (0/0, 0/0)

Coach: Calvani

Leave a Reply