it

L’emozionante rimonta resta incompiuta: la Myenergy cede il passo al Molfetta

Nuova sconfitta subita tra le mura amiche per la Myenergy.
Non basta l’orgoglio neroarancio, una rimonta incredibile arrivata dal meno sedici punti di gap, fino ad un punto a punto che, però, palesa una incredibile “maledizione cestistica” sul finale con il doppio tentativo da tre punti che verrà fallito dai reggini.

Tanto pubblico al Palacalafiore per la sfida del mercoledì pre-pasquale.
L’avversario? La forte e preparata Virtus Molfetta, formazione che ha dominato il girone “G” della Serie B Interregionale.

I pugliesi di Coach Carolillo, ancora non certi del piazzamento post-season arrivavano al match dopo la bella vittoria contro l’Orlandina Basket.
Reggio, invece, dalla dispendiosissima trasferta a Salerno, anche in quel caso, orgogliosa ma senza successo finale, causato da una sconfitta all’overtime.

Nei primi due quarti, dopo un primo periodo di equilibrio(15-15) con gli ospiti più concreti e concentrati.
Capitan Formica è pungente e fa canestro con continuità.
Reggio chiude sul meno quattro il primo periodo.
Gli ospiti spingono il piede sull’acceleratore nel secondo quarto arrivando sul più dodici.
La tripla di Maksimovic, Aguzzoli e Tyrtyshnyk avvicinano fino al meno sei.
(Si va all’ìntervallo lungo con il punteggio di 32 a 40).
Nel terzo quarto, la trama non cambia.
Stefanini e soci volano avanti nel punteggio con un solido più tredici.
Sembra un assolo dei pugliesi.
Il PalaCalafiore, però, carica all’inverosimile il team di Coach Cigarini che iniziano una rimonta, tanto repentina quanto efficace.
A cavallo di terzo e quarto periodo, la Myenergy inizia a realizzare triple su triple.
A difendere, limitando gli errori(troppi questa sera) e facendo canestro da tre punti.
Capitan Binelli trascina a suon di triple, Simonetti e Seck sono l’orgoglio neroarancio pronti a recuperare palloni dopo palloni.
Si volge verso l’ennesimo rush finale “punto a punto” della stagione.
Stefanini per Molfetta non sbaglia ai liberi.
La Virtus vola sul più 3.
Reggio avrà per due volte, l’opportunità di pareggiarla fallendo il canestro prima con una tripla piazzata di Tyrtyshnyk e subito dopo, dopo un fallo in attacco degli ospiti, con Aguzzoli dall’angolo.
Tanto rammarico per una rimonta straordinaria ma incompiuta che rende ancora più impossibile un piazzamento playoff: l’andamento del punto a punto “contro tutti” però, rende indecifrabili le ultime tre giornate, da giocarsi in casa di Angri e Monopoli ed in casa contro Salerno. Mai mollare fin quando non è realmente finita.

Myenergy Reggio Calabria-Dai Optical Molfetta 71-74
(18-22,14-18,20-21,19-13)
Myenergy:Aguzzoli 7, Simonetti 8, Konteh, Maksimovic 7, Mavric, Mazza, Cessel 4,Seck 5,Binelli 17,Pucinotti,Tyrtyshnyk 23, Russo.All Cigarini Ass D’Agostino
Molfetta:Sadreika, Formica 16,Giorgini,Gloria 8,Calisi 4,Stefanini 17, Aramburu 17, Paglia 2,Annese, Mezzina,Sirakov 10.All Carolillo Ass Di Vittorio
Arbitri Filesi di Chiaramonte Gulfi e Lorefice di Ragusa.

 

Leave a Reply