it

La Viola ritrova sorriso e due punti. Contro Lumezzane arriva la prima vittoria in campionato (83-79)

La Viola ritrova sorriso e due punti. Contro Lumezzane arriva la prima vittoria in campionato (83-79)
Quasi mezzo anno dopo l’ultima volta torna al successo la Pallacanestro Viola, che fra le mura amiche del PalaCalafiore batte Lumezzane per 83-79, all’interno di una gara dai due volti che ha visto i nero arancio di Bolignano padroni del campo nel primo tempo, per subire poi la rimonta di Lumezzane nella ripresa rimasta incompiuta per un nonnulla.
PRIMO QUARTO
Vasca da bagno al posto del canestro nei primi dieci minuti di gioco per la Viola, con il trio Balic, Renzi e Marchini sin da subito ispirato, che si rende autore di 29 punti sui 31 della Viola. Più del doppio rispetto a quelli messi a segno da tutta la LuxArm, 14, con un secco +17 dopo il primo quarto di gioco.
SECONDO QUARTO
Regnerà sovrano l’equilibrio invece nel secondo quarto di gioco, dove alla partenza sprint dei viaggianti di Coach Saputo (0-7 in apertura di quarto), prova a rispondere la Viola pescando punti preziosi dalla sua panchina con i 7 punti di Provenzani, Farina e Davis. La tripla di tabella griffata Balic, sul tramonto del secondo quarto, sembra allontanare ogni spettro e manda la Viola all’intervallo lungo con un rassicurante vantaggio di +14, con il tabellone luminoso del PalaCalafiore che recita 49-35.
TERZO QUARTO
Al rientro dall’intervallo lungo Lumezzane prende le misure e riesce a ricucire le distanze nei confronti di una Viola che a poco a poco smarrisce quasi tutto il vantaggio accumulato nel primo tempo, con gli esterni Perez e Mastrangelo sugli scudi. 16-26 per gli uomini di Saputo e solo +4 Viola.
QUARTO QUARTO
Rivede i fantasmi la Viola nel quarto e ultimo quarto, con Lumezzane che non solo continua ad avvicinarsi ma addirittura pareggia per ben due volte la partita, prima sul 71 pari, poi sul pari 77 a due minuti e mezzo scarsi dalla fine. Per risolvere la questione i nero arancio si affidano alla premiata ditta che per tutta la durata dell’incontro ha dato ampie garanzie. Prima Renzi con il jumper dal mezzo angolo centra il bersaglio per il +3, poi Marchini in isolamento trova il canestro da tre punti che chiude di fatto la partita. 25 per il capitano, 33 per la bionda guardia, con 5/6 da due, 6/8 da tre, 5/5 ai liberi e 38 di valutazione che lo consacrano come Mvp di giornata dopo il suo career high.
Pall. Viola Reggio Calabria – LuxArm Lumezzane 83-79 (31-14, 18-21, 16-26, 18-18
Pall. Viola Reggio Calabria: Davide Marchini 33 (5/8, 6/8), Andrea Renzi 25 (5/9, 4/8), Amar Balic 9 (1/2, 2/5), Simone Farina 7 (2/2, 1/3), Vincenzo Provenzani 3 (0/0, 1/3), Stefano Spizzichini 2 (0/4, 0/2), Federico Bischetti 2 (1/1, 0/1), Giambattista Davis 2 (1/1, 0/1), Michelangelo Laquintana 0 (0/0, 0/0), Fabio lorenzo Freno 0 (0/0, 0/0)
LuxArm Lumezzane: Daniele Mastrangelo 18 (2/7, 3/5), Daniele Perez 15 (3/6, 1/5), Andrea Scanzi 11 (4/4, 1/3), Massimiliano Fossati 9 (3/7, 0/0), Edoardo Maresca 8 (1/2, 2/6), Samuel Dilas 7 (3/6, 0/1), Daniele Ciaramella 7 (3/4, 0/0), Luca Dalco’ 4 (0/2, 1/3), Stephane Djiya 0 (0/0, 0/0), Ludwig gustav Tilliander 0 (0/1, 0/0)

Leave a Reply