it

Gara uno è della Power Basket: Reggio lotta ma non basta (1-0 nella serie).

Pronostici rispettati ma la Myenergy vista al Palasilvestri, poteva fare molto di più.
Domenica 12 maggio alle ore 18 servirà tutto il calore del PalaCalafiore per pareggiare i conti nella serie ed evitare la chiusura anticipata del quarto di finale PlayOff.

La sfida.

Bell’atmosfera al Palasilvestri, dove i tifosi di Salerno, abbracciano ed accolgono Reggio con un bellissimo striscione celebrativo di una grande sfida.

Il tecnico Farabello schiera Misolic centro, Ani, Chavez, Basile e Zanini.
Coach Cigarini sceglie Seck in regia, Tyrtyshnyk ed Aguzzoli esterni con Simonetti e Cessel sotto canestro. Capitan Binelli è in panchina ma solo per onor di firma.

Inizio sprint dei locali e time-out immediato di Coach Cigarini.
Reggio recupera ma finisce nuovamente sul meno quattro grazie ad una tripla di Chavez.
Una stoppata micidiale di Tyrtyshnyk prova a caricare i neroarancio ma Salerno sembra maggiormente sul pezzo.
Il primo quarto si trasforma già in una sfida a scacchi: Reggio resta attaccata e schiera in campo anche il giovane Konteh e subito Maksimovic, mescolando ampiamente le carte in campo.
Tyrtyshnyk si supera nuovamente in stoppata su Zanini firmando una nuova giocata irreale.
Troppe ingenuità e palle perse cocenti per i reggini, con Aguzzoli e Tyrytshnyk contemporaneamente in panchina fanno concludere il primo periodo sul 18 a 14.

Mavric si riscatta di una palla persa con la tripla che da il via al secondo periodo.
Risponde Duranti, ex di turno, per il nuovo più 4.
Il vantaggio Power cresce grazie ad un doppio tentativo vincente di Marco Manisi (26-19).
In casa Reggio piove sul bagnato, perchè, la pedina più rappresentativa Illya Tyrshnyk, a causa di una ginocchiata fortuita ricevuta è costretto ad uscire dal rettangolo di gioco.
Tutto finito? Tripla di Mavric prima e di Maksimovic successivamente con i reggini che ritornano sul meno uno.
Il maxi-break lo completa Aguzzoli con i neroarancio che ripassano in vantaggio.
Ani, all’uscita dal time-out firma il controsorpasso. Il Capitano Chavez ritorna in partita con una bella tripla mentre Reggio ritrova Tyrtyshnyk che resiste, stringe i denti e realizza il canestro del meno due.
Con sacrificio, Reggio pareggia ancora prima di ritornare in svantaggio, complice una tripla di Nicola Mei.
I locali, reagiscono da grande squadra con un otto a zero di parziale importante: doppia tripla di Ani e canestro di Zanini.
Il secondo quarto termina 42 a 35.

Nel terzo quarto, dopo un lungo momento di equilibrio, è l’ex Duranti che spezza in due il match (48-42) con l’immediato Time out che verrà chiamato dal tecnico ospite Cigarini.
All’uscita dal timeout, Salerno ritorna a far canestro, questa volta con Basile (51-42).
Reggio con grinta, rimonta e resta sempre “sul pezzo”.
Il terzo periodo termina 58 a 54.

Nel quarto periodo si combatte: Simonetti e soci tengono botta volando nuovamente sul filo dell’equilibrio.
Dopo la tripla di Aguzzoli che firma il meno uno è ancora una volta bel break dei locali, con Misolic sugli scudi.
Troppi errori e troppe forzature neroarancio: Salerno s’invola con la tripla di Mei che firma il più 10.
A 2.07 dal termine, Aguzzoli firma la tripla del 75 a 68.
L’antisportivo sanzionato a Simonetti chiude i conti alla gara.
La sfida termina 85 a 74.

Power Basket Salerno-Myenergy Reggio Calabria 85-74
(18-14,24-21,16-19,27-20)
Salerno:Basile 6,Manisi 6,Chaves 18,Gorga,Favaretto,Zampa,Misolic 15,Martorello,Zanini 2,Ani 14,Duranti 8,Mei 17.All Farabello
Reggio Calabria:Aguzzoli 21,Simonetti 9,Konteh,Maksimovic 9,Mavric 10,Cessel,Seck 8,Binelli,Tyrtyshnyk 17,Russo.All Cigarini Ass D’Agostino
Arbitri Daniele Barbagallo di Acireale e Matteo Filesi di Chiaramonte Gulfi.

Leave a Reply