it

Alla Viola non basta un Genovese da 37 punti ed esce sconfitta da Cassino per 81-76

Cade ancora in trasferta la Pallacanestro Viola che si arrende per 81-76 al PalaVirtus di Cassino contro la BPC di coach Vettese, capace di condurre il match per ben 39 minuti sui 40 a disposizione. Ai neroarancio, ancora orfani di Romeo e Prunotto, non basta un commovente Totò Genovese. Il siciliano scriverà 37 nel suo tabellino personale a fine partita.

Ritmi subito alti al PalaVirtus con le due squadre che nel primo quarto vedono una vasca da bagno al posto del canestro. Grilli da una parte e Genovese dall’altra (10 punti in 3 minuti scarsi per il numero 11 dei neroarancio) veri mattatori di un match che promette sin da subito spettacolo. Laziali avanti di 7 dopo i primi 10 minuti (28-21).

Leggermente inferiori invece i ritmi nel secondo quarto di gioco, decisamente più equilibrato del primo con i neroarancio che iniziano a trovare risorse in attacco anche da Gobbato e Fall, mentre sale in cattedra l’esperto Visnjic per i padroni di casa che comincia ad essere un duro rebus da risolvere per i reggini. Dopo venti minuti di gioco Cassino avanti di 8 lunghezze (46-38).

Al rientro dall’intervallo lungo la musica stenta a cambiare al PalaVirtus, con la formazione cassinate che riesce a respingere spesso i tentativi di rimonta degli uomini di coach Bolignano. Saranno protagonisti i lunghi in avvio di terzo quarto, con Lestini da una parte e Fall-Genovese dall’altra. Se quest’ultimo sembra trasformare in oro tutto ciò che tocca, dall’altra parte per i rossoblù le 42 primavere di Visnjic non si fanno affatto sentire, con il pivot dalle origini serbe capace coi suoi canestri di tenere la Viola a distanza di sicurezza.

Nel quarto e ultimo quarto di gioco si assisterà alla solita Viola tutta cuore e grinta che sigla un importante rimonta fino al -1, con il miglior Genovese  della stagione che sembra ad un certo punto poterla vincere da solo. Dall’altra parte però non è d’accordo Rischia che sigla dal mezzo angolo una tripla dall’importanza capitale per i locali, riportandoli sul +4 a un minuto dalla fine. Al PalaVirtus finirà 81-76 per Cassino. Non riescono a sbloccarsi “on the road” Mascherpa e compagni, ma dimostrano per l’ennesima volta di essere una squadra durissima da affrontare per chiunque.

Si tornerà in campo già questo mercoledì per il delicatissimo turno infrasettimanale fra Viola e Pozzuoli al PalaCalafiore.

TABELLINO

BPC Virtus Cassino – Pallacanestro Viola Reggio Calabria 81-76 (28-21, 18-17, 16-17, 19-21)

BPC Virtus Cassino: Njegos Visnjic 28 (7/10, 2/2), Daniele Grilli 17 (4/5, 2/7), Michael Teghini 12 (2/2, 2/7), Simone Rischia 11 (1/3, 2/5), Federico Lestini 9 (3/5, 1/5), Kevin Cusenza 4 (1/3, 0/0), Matteo Fioravanti 0 (0/0, 0/1), Stefano Rubinetti 0 (0/0, 0/0), Matteo Rinaldi 0 (0/0, 0/0), Alessio Policari 0 (0/0, 0/0), Milan Manojlovic 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0)

Pallacanestro Viola Reggio Calabria: Salvatore Genovese 37 (11/15, 5/9), Yande Fall 13 (6/8, 0/0), Enrico Maria Gobbato 11 (5/6, 0/5), Edoardo Roveda 10 (2/3, 1/3), Giulio Mascherpa 5 (1/3, 1/6), Fortunato Barrile 0 (0/1, 0/0), Luka Sebrek 0 (0/0, 0/1), Paolo Frascati 0 (0/1, 0/0)

Leave a Reply